accesso operatori

rassegna stampa

Il Giornale di Vicenza, sabato 26 aprile 2008, cronaca pag. 25

CLUB ALPINO ITALIANO. Quella del sodalizio berico è la prima in Italia

Biblioteca in rete: Vicenza fa scuola

di Giulio Ardinghi

Numeri a raffica che spiegano già le quantità del tutto rispettabili del Cai di Vicenza e della sua biblioteca: 5000 libri con documenti fotografici e mappe; 2300 tra articoli e documenti scritti (tutta la raccolta del notiziario); la data di fondazione (1875), il primo documento catalogato che è di due secoli prima: la stampa del 1652 che testimonia la consacrazione alla città del monte Summano da parte di Eusebio Giordano Vicentino "Dottore Collegiato di sacra Teologia".

lo staff della bibliotecaMa la ciliegina è nella qualità, perché la biblioteca del Club Alpino di Vicenza è la seconda per età dietro solo alla Bertoliana; e perché è una decisione tecnologicamente avanzata, prima in Italia, quella che ha portato alla catalogazione di tutto il patrimonio che ora è in rete, a disposizione di chiunque possa accedere a un computer collegato a Internet.

Molto semplice anche il sistema di ingresso e di ricerca. È stata scelta la tecnica della catalogazione semantica, la migliore in assoluto per arrivare a un titolo, a un personaggio o ad un avvenimento citando semplicemente nella scheda di partenza un qualunque riferimento appropriato. La selezione avviene con un meccanismo semplice e abbordabile.

Questo salto di qualità nella cultura interna del Cai di Vicenza, gloriosa associazione che svaria lungo quasi due secoli tra Giacomo Zanella e Gianni Pieropan, tra Giampaolo Casarotto e Piero Radin, è una scelta per imprimere alle attività e alla capacità di aggregare e informare un livello del tutto nuovo. Il presidente uscente Carlo Battistello, che ha curato la lunga preparazione e organizzazione della nuova catalogazione assieme a Pietro Benedetti e Gregorio Andriollo, rispettivamente tecnico informatico e bibliotecario, dice che a questo risultato si arriva per primi in Italia (solo il Cai nazionale ha una sua, al momento parziale, raccolta memorizzata), dando un’ottima ispirazione alle oltre 700 tra sedi e sottosezioni che raccolgono ben 304 mila iscritti.

Vicenza ha 2300 soci iscritti in 14 sezioni; e ha pensato sin dalla fine degli anni 70 a qualcosa che potesse passare attraverso i mezzi informatici allora ai primi passi. Battistello, Benedetti, Andriollo e il nuovo presidente Franco Pavan dicono che l’esordio di allora, utilizzando un sistema Dos, può essere considerato il seme del risultato di oggi, raggiunto passo dopo passo fino all’approdo con una tecnologia sofisticata che offre a tutti gli appassionati e agli studiosi in cerca di notizie ben più di qualche spunto interessante. A questo risultato, è stato sottolineato durante la presentazione, si arriva grazie anche a due interventi esterni assai preziosi: quello della Fondazione Cariverona che ha finanziato il 70 per cento del progetto, e quello della Biblioteca Bertoliana (c’erano il presidente Mario Giulianati e il direttore Giorgio Lotto), che si è messa a disposizione per una consulenza tecnica di scontato livello.

 

Biblioteca del Club Alpino Italiano - Sezione di Vicenza - Contrà Porta S.Lucia, 95 - 36100 Vicenza
Informazioni: Tel. 0444513012 - Fax 0444513012 - E-mail: biblioteca@caivicenza.it - Internet: www.caivicenza.it